L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha delineato un ambizioso Piano Globale d’Azione per la Salute Orale per il decennio 2023-2030, mirato a contrastare alcune delle sfide più pressanti nel campo della salute orale. Con obiettivi chiaramente definiti, il piano si propone di trasformare radicalmente il panorama della salute orale a livello globale.

Riduzione della Mortalità Prematura da Cancro Orale

Uno degli obiettivi primari è la significativa riduzione della mortalità prematura dovuta al cancro orale, con un traguardo ambizioso: tagliare del 33,3% i decessi prematuri entro il 2030. Questo non è solo un numero; rappresenta vite umane salvate attraverso una maggiore consapevolezza, diagnosi precoci e trattamenti efficaci. Il cancro orale, spesso trascurato nelle conversazioni sulla salute pubblica, riceve finalmente l’attenzione che merita, puntando su un approccio proattivo per combatterlo.

Prevenzione e Controllo delle Malattie Parodontali

In parallelo, il piano pone un’enfasi particolare sulla prevenzione e il controllo delle malattie parodontali, come la gengivite e la parodontite. Queste condizioni, che possono portare a conseguenze gravi se non trattate, sono al centro di strategie preventive che includono la promozione dell’igiene orale e l’accesso facilitato ai servizi di cura dentale. L’idea è semplice ma potente: prevenire è meglio che curare.

Riduzione della Prevalenza di Carie Dentale Non Trattate

La lotta contro la carie dentale non trattata nei denti permanenti è un altro pilastro del piano, con l’obiettivo di ridurne la prevalenza del 25% entro il 2030. Questo si traduce in un impegno verso un accesso più ampio ai servizi di cura dentale e un aumento della consapevolezza sull’importanza di mantenere una buona igiene orale fin dalla giovane età.

Promozione della Salute Orale nelle Scuole e nelle Comunità

Il piano riconosce anche l’importanza di radicare la salute orale nelle comunità, attraverso l’educazione nelle scuole e l’integrazione nei programmi comunitari. Questo approccio mira a costruire una cultura della prevenzione, insegnando ai bambini e agli adulti l’importanza di curare la propria bocca come parte integrante del benessere generale.

l

Accesso Universale ai Servizi di Salute Orale

Un altro traguardo fondamentale è garantire l’accesso universale ai servizi di salute orale. In un mondo dove le disparità di accesso ai servizi sanitari sono ancora marcate, questo obiettivo sottolinea l’importanza di eliminare le barriere geografiche e socioeconomiche, assicurando che ogni persona, ovunque si trovi, possa beneficiare di cure dentali di qualità.

Promozione della Salute Orale tra le Popolazioni Vulnerabili

Infine, il piano si impegna a ridurre le disuguaglianze nella salute orale, ponendo una particolare attenzione alle popolazioni vulnerabili. Bambini, anziani, persone con disabilità e comunità svantaggiate sono al centro di strategie mirate a migliorare l’accesso ai servizi e a promuovere pratiche di salute orale inclusive.

Attraverso questi obiettivi, l’OMS non solo mira a migliorare la salute orale a livello globale ma anche a ridurre l’onere delle malattie orali sulla popolazione. È un piano ambizioso, ma con un impegno collettivo, la visione di un mondo con una migliore salute orale è sicuramente alla nostra portata.

Il Piano Globale d’Azione per la Salute Orale (2023-2030) è un piano strategico sviluppato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per affrontare le sfide legate alla salute orale a livello globale.

Ecco gli obiettivi chiave del piano:

  1. Governance della Salute Orale: Migliorare l’impegno politico e le risorse dedicate alla salute orale, rafforzare la leadership e creare partnership vantaggiose all’interno e all’esterno del settore sanitario.
  2. Risposta Nazionale Ambiziosa: Sviluppare risposte nazionali ambiziose per promuovere la salute orale, ridurre le malattie orali, altre condizioni orali e le disuguaglianze nella salute orale3.
  3. Rafforzamento degli Sforzi per l’UHC (Universal Health Coverage): Integrare gli sforzi per affrontare le malattie orali come parte dell’UHC, garantendo l’accesso universale ai servizi di salute orale3.
  4. Obiettivi Specifici: Il piano definisce anche obiettivi specifici per il 2030, come la riduzione del 33,3% della mortalità prematura da cancro orale e del 25% della prevalenza di carie dentali non trattate nei denti permanenti4.

Questo piano rappresenta un passo importante per migliorare la salute orale a livello mondiale e ridurre gli impatti delle malattie orali sulla popolazione.