Tag Archivio per: Mucose

Nell’affascinante complessità del corpo umano, esiste un equilibrio delicato tra il microbiota (che include tutti i microorganismi amici e non) e le mucose, le nostre prime linee di difesa. Al centro di questa relazione dinamica c’è un fattore spesso sottovalutato: la vitamina D. Non si limita solo a tenere in salute le nostre ossa; gioca un ruolo cruciale nel mantenere l’equilibrio tra il nostro microbiota e le mucose, influenzando direttamente la forza del nostro sistema immunitario.

La vitamina D è fondamentale per garantire che le nostre mucose funzionino al meglio, agendo come una barriera impenetrabile contro gli invasori indesiderati e modulando la risposta del nostro sistema immunitario. Quando i livelli di vitamina D non sono ottimali, questa barriera può indebolirsi, lasciando passare sostanze e microorganismi che possono scatenare infiammazioni anche diffuse e una serie di problemi di salute.

La ricerca ha portato alla luce che, aumentando l’espressione del recettore della vitamina D nelle mucose, si possono ottenere benefici incredibili, come una maggiore resistenza a condizioni infiammatorie e un rafforzamento delle giunzioni che mantengono unite le cellule delle mucose, a garanzia di una solida tenuta della barriera tra esterno ed interno.

Ma c’è di più: la vitamina D ha il potere di influenzare chi si stabilisce nel nostro microbiota determinandone la composizione. Ricerche hanno dimostrato che può migliorare la capacità del nostro sistema immunitario di fare “ordine”, eliminando gli ospiti indesiderati come l’Escherichia coli e promuovendo un ambiente in cui solo i microorganismi benefici prosperano.

Inoltre, il microbiota stesso gioca un ruolo nel modo in cui il nostro corpo gestisce la vitamina D. Questa interazione bidirezionale significa che un microbiota sano può aiutare a ottimizzare i livelli di vitamina D, mentre la vitamina D, a sua volta, contribuisce a mantenere un microbiota equilibrato, creando un ciclo virtuoso di salute e benessere.

Recentemente si è fatta luce su come il microbiota influenzi il metabolismo della vitamina D: principalmente attraverso l’azione del Fibroblast Growth Factor 23 (FGF-23), una molecola che ha visto un crescente interesse per il suo ruolo nelle relazioni tra l’asse rene-intestino-tessuto osseo. In particolare, si è scoperto che soggetti privi di microbiota intestinale presentano livelli ridotti di vitamina D e livelli elevati di FGF-23; tuttavia, la reintroduzione di batteri nel loro sistema porta a una normalizzazione dei livelli di FGF-23 e dei metaboliti della vitamina D.

La vitamina D emerge, quindi, non solo come un nutriente essenziale ma come un attore chiave nell’orchestrare l’equilibrio tra il nostro corpo, il suo microbiota e le mucose. Capire questo ruolo apre nuove strade nella prevenzione e nel trattamento di molteplici malattie, evidenziando quanto sia interconnesso il mondo del nostro sistema immunitario con il microbiota e il metabolismo della vitamina D.

Bibliografia

(1) Vieira, P.; Camara, N.O.S.; et al. Gut microbiota is a key modulator of insulin resistance in TLR 2 knockout mice. PLoS Biol. 2011, 9. Caricilli, A.M., et al.

(2) Killing of escherichia coli by Crohn’s disease monocyte-derived macrophages and its enhancement by hydroxychloroquine and vitamin D. Inflamm. Bowel Dis. 2015, 21, 1499–1510. Flanagan, P.K., et al.

(3) 1,25-Dihydroxyvitamin D protects intestinal epithelial barrier by regulating the myosin light chain kinase signaling pathway Inflamm. Bowel Dis. 2015, 21, 2495–2506. Du, J., et al.

(4) The gut microbiota regulates endocrine vitamin D metabolism through fibroblast growth factor 23. Front Immunol. 2018, 9. Bora, S.A., et al.